mercoledì 25 settembre 2013

Don't try this at home: ombretto lazzaro o come ti salvo lo stay all day

Siccome ogni premessa è promessa (leggere con accento palermitano please.)

E' il mio lato trash che viene fuori, perdonatemi se potete.
Sconsigliata la visione a gente troppo sensibile


vi posto il procedimento che ho usato per resuscitare alcuni ombretti in crema senza che risecchino subito dopo o che perdano in durata e scrivenza.. In passato  ho già fatto qualcosa del genere usando la glicerina combinando però un bel pasticcio che poi ho dovuto rimediare. Questa volta per la prima parte ho utilizzato il procedimento di Franci che a sua volta era stata ispirata da Tizy. Questo è il soggetto in questione:



Dalla foto non si nota molto ma fate conto che era combinato poco meglio rispetto a quello di Franci. Dopo aver seguito il suo procedimento ho aggiunto all'impasto dell'ombretto il colour arts eye base essence, poco alla volta fino ad ottenere la consistenza desiderata. 

Questo è il risultato del prodotto steso


Prima della cura


Dopo la cura




Forse adesso il colore è un minimo più sheer, ma risulta anche più facile da applicare rispetto al prodotto appena acquistato e continua ad essere molto resistente. E' passato un mese dall'esperimento ed è ancora morbido. Unico appunto, non so se questo sistema funziona così bene anche con i soul color Astra, ne avevo "resuscitato" uno, che risulta ad oggi un po' grumoso, ma essendo la miliardesima volta che lo rivitalizzavo diluendolo tra l'altro con primer viso vari non posso dire nulla di sicuro, proverò a rivitalizzarne uno non ancora "compromesso" e vi farò sapere.
N.B. Penso che qualsiasi primer occhi trasparente vada bene, io ho usato questo essence perché è economico e già lo avevo in casa, ma se ne provate altri sarei curiosa di sapere quale è il risultato.

35 commenti:

  1. Uhhhh, buono a sapersi :D Stavo per gettare alcuni ombretti in crema Essence, troppo difficili da stendere ormai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di sapere se riesci a recuperarli.

      Elimina
  2. brava! ma a me non viene mai voglia... ciao, gaia

    RispondiElimina
  3. Mi sembra un buon metodo Ery, anti-pastrocchi e anti-impediti (emm... prima fila per me!)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che io sperimento, ma sono impedita forte! Il rosa Astra mentre mescolavo l'ho pure fatto finire per terra e ne ho recuperato solo metà. Per dirne una.

      Elimina
  4. il genitale terrestre XD Tralasciando e ritornando al post (mentre ascolto il video XD ) interessante metodo... non ci avevo mai pensato *_* lo voglio provare *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova e poi dimmi!
      Giambrone a volte esagera me questo video mi fa molto divertire. XD

      Elimina
  5. che brava, io ho risolto il problema fiondando tutti gli Essence nel cestino ( ma oltre ad essere secchi mi facevano una palpebra che sembravo mia nonna!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo il trattamento non fa più quelle scaglie. Peccato potevi recuperarli. :(

      Elimina
  6. Ci proverò sicuramente. Vedi mai che mi resuscita quello sputo di Aqua Cream di Make Up For Ever che mi è rimasto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riesci a resuscitarlo voglio saperlo!

      Elimina
  7. Ah interessante aggiungere un primer! proverò sicuramente la prossima volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere come va quando lo fai. Non ti nascondo che sarei curiosa di sapere come si comportano da "diluente" un primer più blasonato.

      Elimina
  8. Non parliamo dei Soul Color Astra perché mi parte un embolo per il nervoso: sono bellissimi ma una tale rogna da applicare in grazia del cielo da farmi venire voglia di scaraventarli nel cestino e offrirli in dono alle forze del male.
    Comunque me lo segno questo procedimento per rianimare gli ombretti in crema; io possiedo l'altro colore disponibile di questa l.e. Essence, un nero non particolarmente esaltante e praticamente impossibile da sfumare già al momento dell'acquisto. Un approccio tremendo agli ombretti in crema, direi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece mi trovo bene, solo che alcuni seccano velocemente, non prima della scadenza del pao in realtà, ma per me troppo presto.
      Per stenderli trovo sia vincente l'accoppiata con il pennello a lingua di gatto della essence, che per altri usi mi fa, diciamolo, schifo.
      L'ombretto nero che dici è quello che ho "incasinato" con i primi esperimenti, proprio per il motivo che lamenti tu. A pensare subito al primer avrei evitato molti pastrocchi.

      Elimina
  9. Ciao Ery, non ho mai usato ombretti in crema ma grazie a tutte voi regine del make up, sto imparando un sacco di cose...meglio, perchè mi voglio affrancare dalle truccatrici, si lo confesso non mi trucco mai e quando mi devo truccare per forza, matrimoni,compleanni etc ricorro alle professioniste del make up spendendo soldi che potrei usare per comprarmi dei cosmetici!!!Infatti ti chiederò dei consigli per i miei futuri acquisti...bella scocciatura,no?
    Mire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh regina del make up no, non ho nessuna professionalità, quel che so l'ho imparato perché mi piace il trucco, ma non so nemmeno se sarei capace di truccare un'altra persona, per dirne una. Per quello che so però ti consiglierò più che volentieri, (sono abbastanza ferrata in marchi low cost) non mi scocciano affatto le domande. Fai pure. :)

      Elimina
  10. bene bene,appena ne avrò bisogno seguirò tutto il procedimento ;)

    RispondiElimina
  11. Interessante procedimento...potrei utilizzarlo all'occasione...grazie per aver condiviso! :)

    RispondiElimina
  12. Me lo segno, prima di buttarli un domani proverò ;)

    RispondiElimina
  13. ci devo provare! ne ho uno che praticamente è diventato una pietra :(

    RispondiElimina
  14. ooh! *__*
    Proverò il tuo metodo! *_*
    Io ho resuscitato uno stay all day della stessa collezione, ma quello argentato, semplicemente bollendolo: adesso è meraviglioso! *-*
    (ne devo parlare in qualche modo, lo so!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io una volta ho messo al microonde un color tattoo ahahahah come nuovo XD

      Elimina
    2. Tizy: Infatti ho cercato sul tuo blog il post in cui parlavi di questo procedimento, ma non sono riuscita a trovarlo. Ecco perché ! XD

      Angie: Io ho aggiunto un po' di primer per paura che tornasse subito troppo secco. :)

      Elimina
  15. Interessantissimo questo post, proverò anche io a resuscitare qualche ombretto *_*

    RispondiElimina
  16. Anche il mio era secchetto in superficie, ma da appena comprato, tant'è che ho pensato che fosse stato aperto.. Io l'ho salvato in altro modo.. ho preso una spatolina e l'ho rimescolato ben bene così che si scaldasse e le parti sottostanti più "umide" si amalgamassero allo strato superficiale più asciutto.. ed è rinato! Scriventissimo e molto più morbido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio era troppo secco per questa soluzione, però fin che è possibile anche il tuo mi pare un buon sistema.

      Elimina

Commentando si accetta il consenso al trattamento dati ai sensi dell'art. 23 D.Lgs 30 giugno 2003 n°196 "Codice in materia di trattamento dati personali
Politica sui cookies

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...