mercoledì 27 giugno 2012

Non di solo make up vive una donna: cucina cineterranea

 L'altro giorno avevo dei petti di tacchino, poca voglia di mangiarli, desiderio di cibo cinese, qualche verdura di stagione, ma niente salsa di soia. 

Cosa ho preparato? Un tacchino cineseggiante alle verdure. La salsa di soia l'ho sostituita facendo sciogliere due dadi biologici in 500ml di acqua. Al posto dell'olio di semi ho utilizzato olio di oliva. Se vi può interessare vi posto la ricetta completa. Fatemi sapere!

































Edit: Visto che Claretta lo ha chiesto metto la ricetta, anche se le dosi francamente non le ricordo benissimo:
Dose per due persone e mezzo
5 fette di petto di tacchino
una manciata di fagiolini verdi
una carota media
una zucchina media
una cipolla rossa piccola
due dadi biologici gusto classico
una manciata di farina
una pizzico di zenzero in polvere
un pizzico di curry in polvere
acqua 500ml
olio evo
Mettete in un pentolino l'acqua con i due dadi e lasciateli sciogliere a fuoco lento.
Pulite le verdure e tagliatele a pezzetti della lunghezza di un fiammifero e dello spessore del fagiolino. Tagliate il tacchino a bocconcini, passatelo  velocemente nella farina a cui avrete unito precedentemente le spezie  Mettete il wok sul fuoco con un filo d'olio e appena giunge a temperatura versate le verdure. Cuocetele a fuoco vivo,  mescolando continuamente. Quando si saranno colorite peur restando croccanti aggiungete il tacchino e continuate a mescolare fino a cottura. Infine unite il brodo ottenuto con i due dadi  (dovrà essersi ridotto molto e risultare un po' denso), far amalgamare bene il tutto. Poi spegnete la fiamma e mangiate.
Si può variare aggiungendo pure la pasta (preferibilmente spaghettini) o l'uovo sbattuto, o entrambi o cambiando il tipo di carne.

12 commenti:

  1. Sembra molto invitante! Posta posta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, modifico aggiungendo la ricetta.

      Elimina
    2. Posta posta, che di petto di pollo ne ho piene le tasche, tra poco mi spunteranno le ali... maledetta dieta, almeno mangio qualcosa di diverso, questo mi piace... sembra gustoso!

      Elimina
    3. Purtroppo bisogna soffriggere un po', temo non sia adattissimo alla dieta, anche se la quantità di olio che bisogna utilizzare è minima.

      Elimina
  2. Wow, sembano buoni! Io li avrei fatti con dei noodles, alla giapponese :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, infatti l'indomani li ho preparati con carne di vitello e spaghettini.

      Elimina
  3. Che buono...si dice che con il caldo si mangia di meno, ma io ho sempre fame!

    RispondiElimina
  4. Mi piace tantissimo quando anzichè bloccarsi perchè non hai un ingrediente, ci si re-inventa la ricetta...io lo faccio spesso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hermy a proposito, ho rifatto la tua ricetta ai fiori di zucchina mettendoci in più la pasta, ed è venuta proprio buona

      Elimina
  5. da quando sono a dieta, sto cercando sempre nuovi modi di cucinare il pollo e il tacchino, e devo dire che la cosa non mi dispiace affatto!
    oggi ne ho trovato uno in più, denghiù!

    RispondiElimina

Commentando si accetta il consenso al trattamento dati ai sensi dell'art. 23 D.Lgs 30 giugno 2003 n°196 "Codice in materia di trattamento dati personali
Politica sui cookies

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...